traduzioni e interpretariato per tutte le lingue mondiali, ovunque


English
version
fiere | servizi | Weekly | GMF | PRISMA | notizie | acquista

media kit | contattaci | chi siamo | stampa | link utili | privacy

numero totale utenti registrati: 153218

tipo di accesso: ospite | accedi | registrati

crediti mensili:
crediti giornalieri:

10
2


proponici le tue notizie

email:


Il CCR – Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale, il Dipartimento di Studi Storici e la Struttura didattica speciale Universitaria in Scienze per la Conservazione, Restauro, Valorizzazione dei Beni Culturali (SUSCOR) - Università degli Studi di Torino presentano: WINTER SCHOOL INTERNAZIONALE. PATRIMONIO & PUBBLICO. II edizione Contro “l’antico splendore”. Conoscere, documentare e tramandare il patrimonio culturale: forme di narrazione dalle fonti al digitale.
Dal 31 gennaio al 4 febbraio 2022 in presenza

Venaria Reale, Centro Conservazione e Restauro, Aula Magna. Via XX settembre 18, Venaria Reale. Ingresso solo muniti di green pass secondo la normativa vigente. Pre-iscrizioni dal 23 dicembre al 19 gennaio 2022 compilando il form

PRISMA news. Torino, 3 gennaio 2022 – Il CCR – Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale, il Dipartimento di Studi Storici e la Struttura didattica speciale Universitaria in Scienze per la Conservazione, Restauro, Valorizzazione dei Beni Culturali – SUSCOR dell’Università di Torino aprono dal 23 dicembre 2021 al 19 gennaio 2022 le pre-iscrizioni alla seconda edizione della WINTER SCHOOL. Patrimonio & Pubblico: un percorso di formazione e approfondimento professionale di livello universitario e postuniversitario che si rivolge a giovani in formazione e professionisti della cultura e della comunicazione. La WINTER SCHOOL si terrà presso gli spazi del CCR dal 31 gennaio al 4 febbraio 2022.

Dopo la felice esperienza della prima edizione tenutasi nel 2018, si propone una nuova tappa nel progetto volto a rafforzare il collegamento tra i percorsi universitari propri delle scienze del patrimonio archivistico, storico, antropologico, archeologico e storico-artistico e la trasmissione di tali saperi, sia agli “addetti ai lavori” sia al “grande pubblico”, avvalendosi delle più aggiornate strategie di comunicazione.

Cinque giorni di lezioni frontali che prevedono alla mattina tavole rotonde, lectio magistralis e master class e nel pomeriggio laboratori tematici che affronteranno casi applicativi di valorizzazione e comunicazione di un sito archeologico e di una mostra.
L’obiettivo è superare alcuni luoghi comuni, come quelli che coinvolgono il restauro o della ricerca, per restituire la complessità e ricchezza dei messaggi culturali in una visione aperta e inclusiva del patrimonio, rendendone accessibili significati e peculiarità.
Sempre di più oggi le istituzioni culturali richiedono competenze relative alla specifica disciplina ma soprattutto capacità di trasmettere a un pubblico più ampio il valore identitario della storia e del patrimonio culturale.

Formare interlocutori attivi nel creare connessioni tra i saperi tradizionali e le loro possibili forme di rappresentazione critica, visiva e narrativa saranno alcune delle finalità. Nel corso della scuola, le riflessioni teoriche e metodologiche saranno accompagnate da analisi delle ricadute pratiche nella gestione e nella valorizzazione del patrimonio museale, grazie anche alla partecipazione attiva di direttori e conservatori dei musei e delle istituzioni culturali coinvolti nel progetto.

I moduli didattici si incentreranno su una serie di incontri trasversali, mirati anche alla riflessione su casi studio ed esperienze già in atto a livello nazionale e internazionale, per essere poi declinati in moduli più specifici fino alla pratica dei laboratori didattici. Una delle giornate sarà dedicata specificatamente al giornalismo culturale e sarà aperto ai professionisti della comunicazione che potranno dialogare con direttori di testate giornalistiche, televisive e digitali.

I laboratori di approfondimento avranno due indirizzi: uno incentrato sulla valorizzazione di un insediamento archeologico e sulla comunicazione delle ricerche svolte intorno ad uno scavo e l’altro sarà dedicato alla creazione di eventi di promozione, approfondimento e comunicazione intorno ad una mostra che si terrà nei prossimi mesi e che sarà curata dal CCR in collaborazione con la Palazzina di Caccia di Stupinigi.

I partecipanti potranno scegliere uno dei due laboratori proposti, lavorando in gruppo per la realizzazione di attività progettuali e pratiche che saranno messe in atto nel corso del periodo marzo-settembre 2022 e che verranno presentate durante la giornata conclusiva della WINTER SCHOOL, che si terrà nel mese di settembre 2022.

Pre-iscrizioni compilando il form a questo link
Selezione delle candidature sulla base di cv e percorsi di studi e professionali entro il 20 gennaio.

INFORMAZIONI

Chi può partecipare: studenti, laureati, dottorandi, specializzandi, professionisti nel campo dell'archeologia, della storia dell'arte, dei beni culturali, dell'architettura, degli archivi, del restauro, del giornalismo.

Termine pre-iscrizioni: 19 gennaio 2022

Quote:
Tariffa intera (master class e laboratori)
150 €

Tariffa ridotta e uditori master class
80 €

Partecipazione tavola rotonda: I media e la comunicazione dei beni culturali (2 febbraio h. 10-13)
20 €

Facilities
Partecipazione gratuita alle master class grazie al contributo degli Amici del CCR:
Studenti ed ex studenti del Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali dell'Università di Torino - sede Venaria grazie al contributo degli Amici del CCR

Tariffa ridotta: Iscritti allo Young Professionals Forum 2021

Comitato scientifico:
Stefania De Blasi, Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale
Diego Elia, Maria Beatrice Failla, Valeria Meirano, Università di Torino, Dipartimento di Studi Storici

Calendario:
31 gennaio - Restauro e conservazione: intervento e comunicazione
1 febbraio - Tra gestione, ricerca e comunicazione: musei, monumenti, siti archeologici
2 febbraio - I media e la comunicazione dei beni culturali
3 febbraio - Tra reale e virtuale: applicazioni innovative. Criticità e vantaggi
4 febbraio - Comunicare la scienza

Indirizzi:
Valorizzazione di un insediamento e comunicazione della ricerca archeologica

I Guardiani della Bellezza, mostra a cura del CCR presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi sulle tematiche della conservazione preventiva e manutenzione programmata (marzo - giugno 2022).

Con il contributo di:

Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Amici del CCR, Fondazione Ordine Mauriziano, Kairos Centro Studi Archeologici

Comitato scientifico:
Stefania De Blasi, Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale
Diego Elia, Maria Beatrice Failla, Valeria Meirano, Università di Torino, Dipartimento di Studi Storici

Per approfondimenti consultare il sito del Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale

Scarica tutti i materiali

Ufficio Stampa Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale
Lara Facco P&C
viale Papiniano 42 | 20123 Milano
+39 02 36565133 | press@larafacco.com
Lara Facco | M. +39 349 2529989 | E. lara@larafacco.com
Marianita Santarossa | M. +39 333 4224032 | E. marianita@larafacco.com
https://www.larafacco.com


03/01/2022 - 12.19.34

fonte: PRESS | Lara Facco P&C press@larafacco.com


ricerca notizie:

fonte:

range temporale:

ordina per:

data, ora discendente

data, ora ascendente


Interfiere

FairAdvisor

I vostri hotel per le fiere di Rimini


© 2022 copyright Pianeta Srl - Torino. Tutti i diritti sono riservati. La registrazione, riproduzione, copia, distribuzione o comunicazione pubblica non autorizzate costituiscono violazione del copyright. I trasgressori saranno perseguiti a norma di legge e soggetti al pagamento dei danni.