traduzioni e interpretariato per tutte le lingue mondiali, ovunque


English
version
fiere | servizi | Weekly | GMF | PRISMA | notizie | acquista

media kit | contattaci | chi siamo | stampa | link utili | privacy

numero totale utenti registrati: 153215

tipo di accesso: ospite | accedi | registrati

crediti mensili:
crediti giornalieri:

10
2


proponici le tue notizie

email:


Torna EICMA, l'industria delle due ruote abbraccia nuovamente il suo pubblico. A Fiera Milano Rho più di 820 marchi presenti, espositori esteri da 35 differenti nazioni, novità, spettacolo e il tributo alla carriera di Valentino Rossi. I furgoni entrano per la prima volta tra gli stand della kermesse milanese. Al via da martedì 23 novembre solo per stampa, poi mercoledì 24 per operatori e stampa e da giovedì 25 fino a domenica 28 spazio agli appassionati


GMF news - Guida Mondiale delle Fiere. Torino, 17 novembre 2021 – Torna EICMA, l’Esposizione internazionale delle due ruote. Dal 23 al 28 novembre prossimi il presente e il futuro del settore si ritrovano a Fiera Milano Rho. L’Edizione 2021, la numero 78 dell’evento espositivo più importante al mondo per l’industria di riferimento, è stata presentata all’Auditorium Testori di Regione Lombardia a Milano, alla presenza del Governatore Attilio Fontana, del presidente di EICMA Pietro Meda, del presidente di Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) Paolo Magri e dell’amministratore delegato di Fiera Milano Luca Palermo.

Cinque padiglioni occupati all’interno del quartiere fieristico disegnato da Fuksas e più di 820 i marchi presenti. E poi novità, anteprime, le gare e lo spettacolo offerto nelle aree esterne, dove non mancheranno inoltre le occasioni di test ride di motocicli sviluppate dagli espositori. Un’opportunità rivolta anche agli amanti delle eBike, che potranno testare gli ultimi prodotti dall’universo delle bici a pedalata assistita all’interno di un tracciato tecnico realizzato al padiglione 24. Spazio, infine, anche alle start up e al futuro della mobilità su due ruote nell’area speciale a esse dedicata, che quest’anno accoglie 15 realtà innovative internazionali pronte a proporre idee, soluzioni e prototipi.

Martedì 23 l’esclusivo press day, mentre il mercoledì 24 vede la compresenza di giornalisti e operatori di settore. Da giovedì 25 a domenica 28 l’apertura al grande pubblico degli appassionati. Confermata quindi la duplice natura b2b e b2c di EICMA e anche l’attrattività internazionale della kermesse, con il 47% degli espositori provenienti dall’estero in rappresentanza di 35 nazioni e l’interesse di migliaia di operatori del settore e giornalisti già accreditati.

Un’edizione che, dopo lo stop forzato dell’anno scorso, mette al centro la passione. Con “Bentornata Adrenalina”, il claim scelto per il lancio della campagna pubblicitaria 2021, EICMA chiama infatti a raccolta la comunità degli appassionati, facendo leva sull’emozione che più li accomuna. Ed è stato proprio il presidente di EICMA Pietro Meda a sottolineare questo aspetto durante l’incontro con la stampa.

“In un settore merceologico dove la passione è ancora una motivazione d’acquisto trainante – ha dichiarato Meda - il rapporto diretto con i prodotti dell’industria di riferimento e la dimensione emotiva e sensoriale rendono il modello EICMA attuale e aperto al futuro. Siamo sempre più convinti che non può essere una soluzione virtuale a sostituire completamente l’esperienza di visita che portiamo in scena con gli espositori che tornano a investire in questo evento: non è così per il grande pubblico, né per le migliaia di operatori del settore che stanno dimostrando il desiderio di tornare a fare business dal vivo, specialmente in un momento così dinamico e interessante per il nostro mercato”.

“È anche l’andamento positivo delle vendite di cicli e motocicli, insieme al protagonismo che le due ruote hanno assunto nella mobilità post Covid – ha confermato infatti il presidente di ANCMA Paolo Magri – che consegna a questa edizione di EICMA un grande valore simbolico. Le aziende si riappropriano finalmente del loro palcoscenico naturale, dove poter incanalare il frutto degli sforzi profusi in questo ultimo periodo e trasformarli in nuove opportunità. Ed è importane che questo accada nell’ambito di un sistema fieristico d’eccellenza come quello milanese e in Italia, dove l’industria delle due ruote, con oltre 7 miliardi di euro di valore e più di 100mila addetti, gioca un ruolo economico da assoluta protagonista a livello europeo ed internazionale”.

“EICMA rappresenta un evento in continua evoluzione, ricco di sfide e di nuovi traguardi” ha dichiarato Luca Palermo, amministratore delegato di Fiera Milano. “Siamo onorati di poterlo ospitare da oltre settant’anni. Fiera Milano è al fianco dell’Esposizione internazionale delle due ruote, che si attesta come centrale e imprescindibile per l’industria del settore. Ospitando EICMA, Fiera Milano si conferma, ancora una volta, uno strumento essenziale di proiezione sui mercati internazionali per le imprese”.

L’Esposizione internazionale delle due ruote apre ai veicoli commerciali leggeri

I veicoli commerciali leggeri debuttano in EICMA. Partner sempre più essenziali e indispensabili per i motociclisti, i ciclisti e per gli operatori del settore in ambito commerciale o racing, l’ingresso degli LCV alla 78ª Edizione dell’Esposizione internazionale delle due ruote è una delle novità dell’esperienza di visita 2021.

L’“accessorio” a quattro ruote più apprezzato dagli amanti delle due esordisce così sul più importante palcoscenico internazionale per l’industria del ciclo e motociclo, portando in scena tutte le sue funzioni e peculiarità. Un allargamento delle categorie merceologiche che prevede l’esposizione all’interno di EICMA di mezzi attrezzati ad hoc per le esigenze degli utenti, privati o professionali, delle due ruote.

L’intuizione di aprire ai veicoli commerciali leggeri rappresenta un’evoluzione dell’offerta espositiva di EICMA, che conferma altresì la sua doppia natura b2b e b2c. Dalle squadre impegnate in competizioni sportive sui campi da cross e nei paddock, alla rete di concessionari e appassionati, passando infine per gli artigiani, gli addetti e i fornitori della filiera produttiva di motocicli e biciclette in Italia, l’utilizzo di furgoni e camioncini intercetta infatti la domanda degli operatori del settore e anche del grande pubblico.

“Siamo lieti di proporre continue innovazioni per i visitatori e gli espositori – ha dichiarato Paolo Magri, Amministratore delegato di EICMA S.p.A. – e l’anteprima dei veicoli commerciali a EICMA è l’occasione per accendere l’interesse della comunità di appassionati e rendere attuali le sinergie tra le tante aziende che operano all’interno della filiera del settore di riferimento. Siamo certi che potrà costituire indubbiamente per le aziende che esporranno una significativa opportunità di visibilità e di business”.

RESPONSABILE UFFICIO STAMPA

Alessandro Re - 339.7246502
Via Antonio da Recanate 1 - 20124 Milano
press@eicma.it

http://www.ancma.it
https://www.eicma.it

L’industria delle due ruote, alla quale ANCMA offre rappresentanza istituzionale, impiega circa 20.000 dipendenti diretti e fattura 5 miliardi di euro. La produzione italiana di biciclette (2,3 milioni di unità) e motocicli (300 mila unità) occupa saldamente il primo posto a livello europeo. In Italia operano nel settore circa 5.000 punti vendita e, complessivamente, il commercio di bici, moto, ciclomotori, scooter, componenti e accessori, tenendo conto anche dell’indotto, dà lavoro a circa 60.000 persone.
Confindustria ANCMA è socio unico di EICMA Spa.


17/11/2021 - 11.02.26

fonte: UFFICIO STAMPA EICMA press@eicma.it


ricerca notizie:

fonte:

range temporale:

ordina per:

data, ora discendente

data, ora ascendente


Interfiere

FairAdvisor

I vostri hotel per le fiere di Rimini


© 2021 copyright Pianeta Srl - Torino. Tutti i diritti sono riservati. La registrazione, riproduzione, copia, distribuzione o comunicazione pubblica non autorizzate costituiscono violazione del copyright. I trasgressori saranno perseguiti a norma di legge e soggetti al pagamento dei danni.