traduzioni e interpretariato per tutte le lingue mondiali, ovunque


English
version
fiere | servizi | Weekly | GMF | PRISMA | notizie | acquista

media kit | contattaci | chi siamo | stampa | link utili | privacy

numero totale utenti registrati: 153301

tipo di accesso: ospite | accedi | registrati

crediti mensili:
crediti giornalieri:

10
2


proponici le tue notizie

email:


Internazionalizzare le PMI italiane: ecco dove vendere online. Presentazione del XXXIV Rapporto ICE e dell'Annuario 2020 Istat-ICE: Paola Marzario, CEO di BrandOn Group (nella foto), ospite della tavola rotonda sulle sfide dell’innovazione per il rilancio. BrandOn Group presenta la mappa dei marketplace per portare i propri prodotti oltre i confini italiani

• Solo il 40% delle imprese italiane vende all’estero attraverso canali di eCommerce: per BrandOn Group la strada verso i mercati internazionali è guidata dai canali digitali • Nella best 5 dei marketplace a livello internazionale figurano Amazon, Paypay Mall, eBay, Mercado Libre e Aliexpress • Abbigliamento, elettronica di consumo e casalinghi sono i tre settori che attirano più utenti unici nei marketplace

Pianeta Impresa news. Torino, 3 agosto 2020 – Dopo il lockdown, con la graduale ripresa delle attività, le aziende italiane necessitano di rivedere i propri modelli di business. La digitalizzazione dei canali di vendita è una delle strategie che i retailer considerano più soddisfacente¹ e, secondo BrandOn Group, marketplace expert, le PMI italiane possono crescere attraverso le vendite online internazionali. È questo il focus dell’intervento di Paola Marzario, founder e Presidente di BrandOn Group, durante la presentazione del XXXIV Rapporto ICE e dell'Annuario 2020 Istat-ICE.

Nonostante l’export online abbia raggiunto il valore di 11,8 miliardi di euro nel 2019, in aumento del 15% rispetto all’anno precedente, interessa ancora una piccola parte delle imprese italiane: solo il 40% usa anche canali eCommerce per vendere all’estero, mentre oltre metà (51%) solo quelli tradizionali e il 9% non esporta affatto².

Dal fashion all’elettronica, all'oggettistica per la casa ai libri: BrandOn Group presenta la mappa dei principali marketplace internazionali, generalisti e di settore, suddivisi per Paese per aiutare le aziende italiane a orientare la propria strategia di vendita online in Italia e all’estero.

Ecco la top 10 generale dei marketplace con maggior numero di visite a livello mondiale:

Amazon

Paypay Mall

Ebay

Mercado Libre

Aliexpress

Rakute

Taobao

Walmart.com

JD.com

Shopee

Per la categoria fashion, i marketplace più visitati sono, in ordine, Zalando, Asos, Nyntra, Poshmark, Dafiti, Farfetech, Lamoda, Privalia, Zalora e Spartoo. Nell’elettronica, i primi 5 marketplace sono Best Buy, Newegg, G2a.com, Digitec e Game; nell’oggettistica per la casa sono Wayfair, Manomano, Houzz, Conforama, Nature&Découvertes e per la categoria libri sono Barnes and Noble, Abebooks, Zvab, Alibris e Biblio.com.

A livello territoriale, mentre negli USA i più visitati sono Amazon (Global), eBay (Global) e Walmart (Global), in China la TOP3 è formata da Taobao (China), JD.com (Global) e TMALL (China). In Europa, invece, dopo Amazon e eBay, al terzo posto si posiziona Aliexpress. Da notare che poi al quarto si attesa un marketplace polacco, Allegro.

Tutti i dettagli sono disponibili nelle infografiche a questa pagina.

“La crescente accessibilità ai mercati internazionali che ICE sta agevolando per promuovere il Made in Italy grazie a importanti accordi con i marketplace internazionali è senza dubbio un vantaggio che le imprese devono poter sfruttare al meglio.” Commenta Paola Marzario, Presidente di BrandOn Group, che continua: “È altresì fondamentale che le istituzioni sviluppino programmi di formazione con l’obiettivo di riuscire ad abbassare il tasso di abbandono delle piattaforme digitali a un anno di distanza dalla loro adozione. Prima di tutto, infatti, un’azienda deve approcciarsi al mondo dei marketplace con una prospettiva di lungo periodo, investendo tempo e risorse economiche nell’adozione di soluzioni tecnologiche, nella soluzione di problematiche logistico-operative e nella formazione del personale.”

Sono questi, infatti, secondo BrandOn Group, gli aspetti critici determinanti per il successo delle aziende nell’utilizzo delle piattaforme digitali. Per raggiungere gli obiettivi di vendita attraverso i canali digitali e internazionalizzare la propria offerta, infatti, non è sufficiente elencare il proprio catalogo di prodotti, ma occorre seguire una serie di passaggi molto importanti, dalla digitalizzazione dei cataloghi, alla descrizione in chiave SEO dei prodotti; dalla definizione della strategia di vendita online alla logistica; dal pricing dinamico alla gestione dei feed e all’analisi dei big data; dal customer care alla gestione dei resi e del post vendita. Affidarsi agli esperti che studiano costantemente le dinamiche del commercio digitale e le caratteristiche dei diversi mercati è fondamentale per poter sviluppare il proprio business online, puntando anche all’export internazionale dei propri prodotti.

“Nella gran parte dei casi, tuttavia, le aziende non possiedono le competenze e le capacità di investimento per affrontare un processo di digitalizzazione dei propri canali in autonomia, soprattutto se spinte a farlo in una condizione insolita di emergenza come quella attuale.” Conclude Paola Marzario, di BrandOn Group: “La mappa dei marketplace più efficaci in determinati settori nei principali Paesi europei è una guida utile per orientarsi in questo articolato scenario. La chiave per esportare online con successo è soprattutto una questione di coerenza: a partire dall’obiettivo di business occorre approfondire le specificità dei singoli mercati e verificare che vi sia coerenza tra il prodotto, il mercato e il canale di vendita.Come marketplace expert, supportiamo le imprese a vendere online tramite le piattaforme internazionali, dove è vi è già un intenso traffico, creando veri e propri store online, mettendo a disposizione la nostra expertise in tutte le fasi di gestione del processo di vendita e post-vendita online.”

Fonte ¹:Ricerca Netcomm e Google

Fonte ²:Osservatorio Export Digitale

BrandOn Group

BrandOn Group è una scale-up digitale costituita nell’agosto del 2012 da Paola Marzario. Con sede a Milano e Napoli, BrandOn è una società interamente dedicata allo sviluppo delle vendite online nei settori fashion, sport, home & living e beauty. BrandOn è una piattaforma di vendita online che offre alle imprese un servizio di gestione di tutto il processo di vendita e post-vendita online: dalla digitalizzazione dei cataloghi alla descrizione in chiave SEO dei prodotti, dalla definizione della strategia di vendita online alla logistica, dal pricing dinamico alla gestione dei feed e all’analisi dei big data, dal customer care alla gestione dei resi e del post vendita. BrandOn vanta consolidati rapporti commerciali con i più importanti digital retailer e marketplace in Italia, in Europa e in Medio Oriente. Ulteriori informazioni su BrandOngroup.it
https://brandongroup.it

Ufficio Stampa di BrandOn Group - Mirandola Comunicazione

Alessandra Fulgoni
alessandra@mirandola.net
+39 349 4122999

Martina Botti
martina.botti@mirandola.net
+39 345 7258786


03/08/2020 - 11.03.08

fonte: Alessandra Fulgoni e Martina Botti per BrandOn Group brandon@mirandola.net


ricerca notizie:

fonte:

range temporale:

ordina per:

data, ora discendente

data, ora ascendente


Interfiere

FairAdvisor

I vostri hotel per le fiere di Rimini


© 2020 copyright Pianeta Srl - Torino. Tutti i diritti sono riservati. La registrazione, riproduzione, copia, distribuzione o comunicazione pubblica non autorizzate costituiscono violazione del copyright. I trasgressori saranno perseguiti a norma di legge e soggetti al pagamento dei danni.