traduzioni e interpretariato per tutte le lingue mondiali, ovunque


English
version
fiere | servizi | Weekly | GMF | PRISMA | notizie | acquista

media kit | contattaci | chi siamo | stampa | link utili | privacy

numero totale utenti registrati: 153310

tipo di accesso: ospite | accedi | registrati

crediti mensili:
crediti giornalieri:

10
2


proponici le tue notizie

Intesa Sanpaolo per la tutela del patrimonio artistico: quarta edizione del convegno "Linee di Energia. Produzione, conservazione e trasmissione dell’arte italiana del ‘900" nell’ambito di Artissima

Artisti, critici e storici dell’arte, curatori e restauratori per riflettere sulla produzione, conservazione e trasmissione dell’arte italiana del ‘900

PRISMA news. Torino, 22 novembre 2020 – Intesa Sanpaolo, in collaborazione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale” (CCR) e il Gruppo Italiano dell’International Institute of Conservation (IGIIC), ha organizzato nell’ambito di Artissima venerdì 20 novembre la quarta edizione del Convegno sulla conservazione dell’arte contemporanea dal titolo “Linee di Energia. Produzione, conservazione e trasmissione dell’arte italiana del ‘900.”

L’iniziativa, in forma digitale, ha proposto una riflessione sui contesti di produzione artistica nella seconda metà del Novecento in rapporto alle attuali strategie di conservazione e presentazione delle opere d’arte in occasione della pubblicazione degli atti delle prime tre edizioni del convegno. Plastica, materiali organici ed elementi naturali, nonché tecnici e visivi, come fotografia e video: non tutta l’arte è fatta per durare, specialmente quella contemporanea. Un tema noto ai collezionisti, ma anche terreno di studio e di confronto tra i restauratori e gli esperti.

Michele Coppola, Executive Director Arte, Cultura e Beni Storici Intesa Sanpaolo, ha dichiarato: “La difesa e lo studio del patrimonio d’arte sono temi d’attenzione altrettanto importanti e complementari alle mostre e alle iniziative di promozione del nostro Progetto Cultura. “Linee di energia” nasce dalla necessaria riflessione sulla conservazione dei beni artistici più recenti e quest’anno ha forma digitale in risposta all’emergenza sanitaria. Insieme all’esposizione on line Folle dedicata a una selezione di immagini dall’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo, il convegno si inserisce nella nuova collaborazione con Artissima e rinnova i progetti di valorizzazione delle nostre collezioni di arte moderna e contemporanea anche nella città di Torino”.

Sara Abram, Segretario Generale del Centro Conservazione Restauro La Venaria Reale ha affermato: “Linee di Energia è un progetto nato da una serie di riflessioni comuni sulla conservazione e presentazione delle opere di arte contemporanea. Queste riflessioni sono emerse anche grazie ad alcuni interventi di studio, conservazione e restauro effettuati sulle opere delle Collezioni Intesa Sanpaolo. È quindi emersa l’importanza di mettere a confronto la visione del restauro con quella di storici dell’arte, curatori, conservatori museali, critici, galleristi, collezionisti, innescando un confronto sul campo che permettesse di cogliere i diversi punti di vista. È stata particolarmente significativa la testimonianza dei protagonisti diretti, compresi gli artisti, anche nell’ottica di aggiungere nuovi elementi di comprensione all’opera d’arte nella sua fisicità e nella sua parte più concettuale. Le tre edizioni di Linee di Energia, che si sono tenute tra il 2017 e il 2019 – conclude Abram – si sono avvalse del coordinamento da parte di un Comitato Scientifico di cui hanno fatto parte, insieme a me, il Professor Giorgio Bonsanti, il Professor Francesco Tedeschi e il restauratore Antonio Rava, ciascuno rappresentativo di una delle prospettive con le quali abbiamo voluto indagare e interrogare i vari mondi legati alla conservazione e alla fruizione dell’opera di arte contemporanea. Insieme ai rappresentanti del Comitato Scientifico, per tutte le edizioni, è stata fondamentale l’ampia partecipazione al dibattito proveniente da tutti coloro che hanno aderito all’invito a partecipare e che, nel corso delle diverse sessioni di natura storica e tematica, hanno contribuito a inquadrare temi e problemi emergenti.

Lorenzo Appolonia, Presidente Associazione IGIIC - Gruppo Italiano dell’International Institute for Conservation, ha aggiunto: “Linee di energia è un contributo alla storicizzazione dell’arte contemporanea, espressione di artisti che hanno utilizzato e utilizzano nuovi linguaggi e nuove tecniche, compresa la fotografia come espressione artistica. L’arte della seconda metà del novecento, gli anni 60’ 70’ 80’, è stata oggetto di studio, confronto e riflessione tra artisti, storici dell’arte, restauratori e conservatori. Questi ultimi coinvolti nella nascita e gestione di musei innovativi e gallerie d’arte in Italia e nel mondo. Come IGIIC promuoviamo la conservazione e la tutela del patrimonio culturale in tutto il territorio italiano attraverso il Convegno annuale dei soci “lo Stato dell’arte” che per il 2020 sarà a breve online e che presenta, tra gli altri, il tema “fotografia, video e nuovi media conservazione e restauro” specializzazione di ricerca sviluppata dall’Università di Udine sede ospitante l’evento. Argomenti questi ultimi di formazione anche per i giovani restauratori che si affacciano ad un mondo del lavoro in cui le nuove tecnologie sono strumenti dell’espressione artistica e che richiedono quindi specifiche competenze per interventi conservativi. Siamo molto fiduciosi che la collaborazione consolidatasi in questi tre anni tra IGIIC, CCR e Intesa Sanpaolo possa proseguire per essere sempre più utile e produttiva così come lo testimonia la bellissima pubblicazione che oggi abbiamo presentato.

Seguendo l’impianto che ha caratterizzato i precedenti appuntamenti (Oltre il quadro. Forme e sperimentazioni degli anni Sessanta, 2017; Oltre il museo. La radicalizzazione delle ricerche artistiche degli anni Settanta, 2018; Gli anni Ottanta, verso altri orizzonti, 2019), l’incontro – curato da un comitato scientifico composto da Francesco Tedeschi, Sara Abram e Antonio Rava e presieduto da Giorgio Bonsanti – ha preso forma dal confronto tra artisti, storici e critici d’arte, curatori di musei e istituzioni, conservatori e restauratori. La presenza di prospettive differenti ha lo scopo di alimentare uno scambio di visioni sul significato dell’opera, la sua dimensione storica e, più in generale, sulle possibilità di sopravvivenza e trasmissione dei suoi elementi, tanto materiali quanto immateriali. Nella cornice di Artissima, a contatto con il corpo vivo della produzione contemporanea e i suoi protagonisti, l’incontro oltre a essere finalizzato alla presentazione dei tre volumi che raccolgono gli interventi degli appuntamenti passati, editi da Kermes, ha spinto gli ospiti a riflettere sul modo in cui la produzione artistica attuale propone un dialogo fra “consumazione” e “conservazione” delle caratteristiche culturali, tecniche e visive dell’opera, sotto il profilo teorico e concreto.

L’iniziativa rientra a pieno titolo nel vasto impegno di Intesa Sanpaolo per la salvaguardia del patrimonio artistico. In particolare il Gruppo è impegnato nella salvaguardia e digitalizzazione del patrimonio di 7 milioni di foto dell'Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo - di cui una parte è oggi esposta nella mostra Folle ad Artissima -, nella conservazione delle collezioni di proprietà e nel progetto ‘Restituzioni’, il programma di restauri di opere d’arte promosso e curato da Intesa Sanpaolo fin dal 1989 in collaborazione con gli enti ministeriali preposti alla tutela, con oltre 1500 opere restaurate appartenenti a musei, siti archeologici e chiese in tutta Italia.

Per maggiori informazioni: www.centrorestaurovenaria.it, http://www.igiic.org e www.artissima.art/open/convegno-digitale-linee-di-energia

Immagine:
Aldo Mondino (Torino 1938-2005)
Viola in libertà, 1966-1972
olio su tela con interventi a matita grigia, 100 x 90 cm
Collezione Intesa Sanpaolo

Andrea Ferro
Intesa Sanpaolo
Media Attività Istituzionali, Sociali e Culturali
Rapporti con i Media
Chief Institutional Affairs and External Communication Officer
Corso Inghilterra 3, 10138 Torino
Cell. + 39 337 1337592
andrea.ferro1@intesasanpaolo.com

Segui Intesa Sanpaolo su:
ico_facebookico_twitterico_youtubeico_linkedingico_instagram
www.intesasanpaolo.com


22/11/2020 - 11.50.31

fonte: Andrea Ferro, Intesa Sanpaolo andrea.ferro1@intesasanpaolo.com


ricerca notizie:

fonte:

range temporale:

ordina per:

data, ora discendente

data, ora ascendente


Interfiere

FairAdvisor

I vostri hotel per le fiere di Rimini


© 2020 copyright Pianeta Srl - Torino. Tutti i diritti sono riservati. La registrazione, riproduzione, copia, distribuzione o comunicazione pubblica non autorizzate costituiscono violazione del copyright. I trasgressori saranno perseguiti a norma di legge e soggetti al pagamento dei danni.