FairAdvisor

traduzioni e interpretariato per tutte le lingue mondiali, ovunque


English
version
fiere | servizi | Weekly | GMF | PRISMA | notizie | acquista

media kit | contattaci | chi siamo | stampa | link utili | privacy

numero totale utenti registrati: 152926

tipo di accesso: ospite | accedi | registrati

crediti mensili:
crediti giornalieri:

10
2


proponici le tue notizie

THAT’S MOBILITY. pronto il programma dei convegni. Dal 25 al 26 settembre 2018 al MICO – Fiera Milano Congressi. In arrivo nuovi punti di ricarica per auto elettriche nei condomini italiani. A THAT’S MOBILITY 2018 si discuterà delle opportunità e criticità determinate dalla rivoluzione della e-mobility

Tanti i temi del ricco calendario di convegni: dall’ E-Mobility Report 2018 alle stazioni di ricarica nei condomini, dal ruolo del fotovoltaico nella mobilità elettrica al ruolo dei mobility manager per finire con le Super ed Hypercar del presente e del futuro.

GMF news - Guida Mondiale delle Fiere. Torino, 7 agosto 2018 – Un nutrito programma di convegni andrà a valorizzare la prima edizione di THAT’S MOBILITY, il nuovo evento dedicato alla mobilità sostenibile, organizzato da Reed Exhibitions Italia, in partnership con l’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano, in calendario dal 25 al 26 settembre 2018 presso il MICO, Centro Congressi di Fiera Milano.

La prima edizione di THAT’S MOBILITY offrirà quindi, accanto ad un’area espositiva, ad oggi, di 23 aziende partner, un ricco calendario di convegni su alcuni dei temi di maggior attualità del settore. Un focus speciale sarà dedicato al mercato della mobilità elettrica, alle sue potenzialità di sviluppo e al futuro del comparto, grazie alla partnership con l’Energy&Strategy Group che presenterà, per l’occasione, nel pomeriggio di martedì 25 settembre, i dati aggiornati dell’E-Mobility Report 2018, una fotografia del nostro paese, i numeri, il benchmark internazionale e i trend futuri. I dati dello studio saranno poi al centro di due tavole rotonde, entrambe il 26 settembre: la prima su Il business model elettrico: a che punto siamo?, la seconda su E-Mobility 2.0: dal V2X alle altre forme di trasporto.

Tanti gli argomenti al centro del calendario di incontri della seconda giornata del 26 settembre 2018, da Mobilità elettrica e qualità dell’aria - Mobilitaria: il rapporto del CNR-IIA e Kyoto Club sull’andamento della qualità dell’aria e della mobilità urbana nel decennio 2006 - 2016 nelle principali 14 città italiane: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino e Venezia. Un’occasione di riflessione e confronto con il mondo delle istituzioni locali e l’industria per offrire un quadro univoco sullo stato delle politiche più incisive per una mobilità più sostenibile nelle nostre città.

I lavori proseguiranno con PV e Mobilità Elettrica: un binomio vincente? a cura di Solare B2B, che offrirà un aggiornamento sulle tecnologie più avanzate realizzate dalle aziende dei settori efficienza energetica, rinnovabili e fotovoltaico che si rivolgono al mondo dell’e-mobility: colonnine di ricarica, sistemi storage, pensiline fotovoltaiche, accumuli per la ricarica veloce, infrastrutture tecnologiche, dispositivi per l’ottimizzazione dei flussi di energia.

Un focus speciale sarà dedicato a Stazioni di ricarica per veicoli elettrici in condominio: criticità e opportunità (vedi più sotto), a cura di ANACI LECCO, per approfondire uno dei temi caldi per la diffusione della mobilità elettrica nel nostro paese, dove il 75% della popolazione italiana abita in condominio. Le nuove normative europee, che prevedono la predisposizione di punti di ricarica per gli edifici residenziali di nuova costruzione e nelle grandi ristrutturazioni con almeno 10 unità abitative, e l’obbligo dal 1° gennaio 2018 per i nuovi edifici di predisporre infrastrutture elettriche per la ricarica dei veicoli saranno il punto di partenza per raggiungere sul territorio un numero adeguato di punti di ricarica accessibili al pubblico entro il 31 dicembre 2020.

A THAT’S MOBILITY si parlerà anche di Super ed Hypercar: presente e futuro elettrico, a cura di eV-Now!. Un’occasione unica per avere un quadro su questo settore emergente, da un’analisi dei modelli presenti sul mercato alla ricerca e ingegneria necessarie, dal ruolo che i piccoli costruttori hanno nei confronti dei BIG, alla filiera dei fornitori e il ruolo delle aziende italiane, dalla formula E con la sua ricaduta tecnologica alla ricarica UltraRapida e alla potenza della rete italiana.

E ancora, la Mobilità elettrica nella PA, con la presentazione del primo decalogo per i mobility manager, una delle figure previste dal Decreto del Ministero dell’Ambiente del 27/03/1998 per gli enti pubblici con singole unità locali con più di 300 dipendenti, ubicate nei Comuni delle zone a rischio di inquinamento atmosferico, che prevede l’adozione del Piano degli Spostamenti Casa Lavoro (PSCL) del proprio personale dipendente, e da una successiva norma del 2015, che ha esteso l’obbligo anche agli istituti scolastici di ogni ordine e grado.

Concluderà i lavori la presentazione dei risultati della ricerca Presa... in pieno! Gli italiani alle "prese" con le colonnine di ricarica, un’indagine a campione che Nuova Energia, il bimestrale dello sviluppo sostenibile, ha condotto da luglio su tutto il territorio nazionale. L'indagine intende offrire la percezione degli italiani riguardo l’auto elettrica, quanto considerano friendly le colonnine di ricarica, quali fake news si sono già radicate sul tema.

THAT’S MOBILITY sarà quindi un palcoscenico privilegiato di incontro e dibattito fra Pubblica Amministrazione, investitori privati, multi-utility attive nella produzione, distribuzione e vendita di energia elettrica, player dell’automotive e tutto il complesso comparto di piccole e grandi realtà innovative che giocano un ruolo importante nella trasformazione del modo di concepire la mobilità necessario per disegnare il futuro di città moderne e tecnologicamente avanzate.

La nuova regolamentazione edilizia e l’obbligo di installazione di punti di ricarica per auto elettrica nei nuovi condomini e nelle ristrutturazioni di primo livello

L’introduzione di autoveicoli elettrici potrà essere in futuro causa di nuovi contenziosi in condominio? Il diritto alla ricarica del singolo condomino andrà a scontrarsi con l’occupazione esclusiva di una parte in comune degli spazi condominiali?

“Da qui al 2020 tutte le case automobilistiche, per adeguarsi ai nuovi standard di emissioni di CO2 di 95 g/km (a oggi fissati a 160 g/km) per arrivare ai 70 g/km nel 2025, dovranno necessariamente convertirsi all’elettrico plug-in; è quindi previsto che anche il mercato dei veicoli dovrà cambiare, e molto in fretta, se vorrà essere competitivo” commenta Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia. “Abbiamo fatto tesoro dell’esperienza di That’s Smart, il laboratorio di innovazioni organizzato all’interno di MCE-Mostra Convegno Expocomfort, per immaginare e analizzare gli scenari futuri della mobilità nel nostro Paese, da ogni punto di vista.”

Per adeguarsi alla rivoluzione della mobilità in corso e predisporre nuovi punti di ricarica, il d.lgs. 257/2016 (ma anche la nuova Direttiva 2018/844/UE) all’art. 15 comma 1 (che va a modificare l’art. 4 comma 1-ter del TU del D.P.R. 380/2001) introduce il principio per cui, per gli edifici di nuova costruzione con più di 10 unità abitative (condomini), debba essere prevista la predisposizione all'allaccio per l’installazione di infrastrutture per la ricarica dei veicoli, idonee a permettere la connessione di una vettura da ciascuno spazio a parcheggio coperto o scoperto e da ciascun box per auto, siano essi pertinenziali o no, e, per i soli condomini, per un numero di spazi a parcheggio e box auto non inferiore al 20% di quelli totali.

Quello che davvero farà la differenza però, sarà l’obbligo sulle ristrutturazioni nel contesto dei condomini esistenti; in una realtà come quella italiana, che vede il 75% della popolazione abitare in condominio (dati ANACI), su 10 posti auto, 2 dovranno prevedere la predisposizione delle stazioni di ricarica e comprende tutti i condomini coinvolti in ristrutturazioni importanti di primo livello, che secondo il succitato decreto sono gli interventi che “oltre a interessare l’involucro edilizio con un’incidenza superiore al 50% della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio, comprende anche la ristrutturazione dell’impianto termico per il servizio di climatizzazione invernale e/o estiva asservito all’intero edificio”.

“Un punto di ricarica “domestica” normalmente ha una taglia di potenza che si attesta sui 7 kW, quindi una ricarica lenta tipica dello stazionamento oltre le 4 ore. – dichiara il geom. Marco Bandini, Presidente di ANACI Lecco – Nel caso di un condominio, si può ragionevolmente prevedere che nei prossimi 2 anni ci sarà una richiesta di allaccio al contatore condominiale (con opportuni contabilizzatori) abbastanza contenuta, che non preveda interventi strutturali di grande portata all’impianto esistente, considerando che normalmente i contatori esistenti hanno dei “margini” di potenza abbastanza ampi”

. L’installazione di una wall box (la stazione di ricarica a parete) per il garage ha costi medi che variano tra i 1.000 e i 2.000 euro, mentre una stazione da parcheggio esterno condominiale, dotata di “intelligenza” , cioè in grado di riconoscere l’utente autorizzato, si attesta al massimo intorno ai 3.000 euro.

“Altri incentivi si avranno dai costi di una ricarica di energia. Considerando un consumo medio attorno ai 14,10 kWh/100 km e utilizzando il costo al kWh dell'energia elettrica aggiornato all'ultimo trimestre così come determinato dall'AEEGSI, il calcolo è semplice: un'auto elettrica costa, solo di componente luce, 0,88 €/100 km (tariffa monoraria di 0,06243 €/kWh) o 0,84 €/100 km (tariffa bioraria fascia F2, F3 per la ricarica notturna). Tali costi presuppongono la piena efficienza della batteria e del sistema di ricarica, senza dispersioni. Un’auto alimentata a benzina ci costa dai 5 ai 10 €/100 km.” - conferma i dati elaborati da Qualenergia l’arch. Annalisa Galante del Politecnico di Milano.

“Alla luce dell’evoluzione in corso e degli evidenti vantaggi che la e-mobility saprà introdurre, la vera questione non sarà di ordine tecnico, ma si rivela essere quella del possibile contenzioso tra il “diritto alla ricarica” del singolo condomino e l’occupazione esclusiva di una parte comune. Ma con regole chiare e condivise la questione saprà trasformarsi da criticità a un’opportunità per l’intero settore dell’automotive elettrico” - conclude Marco Bandini.

L’ingresso è gratuito previa registrazione su: www.thatsmobility.it

THAT’S MOBILITY
THAT’S MOBILITY è l’evento che si svolgerà a Milano il 25 e 26 settembre 2018; ideato e realizzato da Reed Exhibitions Italia sarà il palcoscenico di incontro e dibattito dedicato alla pubblica amministrazione, nazionale e locale, alle multi-utility attive nella produzione, distribuzione e vendita di energia elettrica e a tutti i player dell’automotive. L'evento si rivolge a fleet manager, responsabili TPL, mobility manager, ai quali offre un momento di confronto e esclusive analisi di scenario della mobilità elettrica, una visione prospettica dell’evoluzione del mercato in Italia, e le opportunità di network e di business tra gli operatori coinvolti. Fulcro dell’evento sarà l'e-Mobility Report 2018 realizzato dell’Energy & Strategy Group del Politecnico di Milano, che presenterà i dati aggiornati del mercato italiano, il benchmark internazionale e le previsioni di sviluppo per il triennio 2018/2020. Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel.+39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it Ufficio Stampa - DIESIS GROUP – Tel. +39/02 62693.1 - thatsmobility@diesis.it

THAT’S MOBILITY - è una Conference&Exhibition di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell'organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più di 7 milioni di partecipanti nel 2017. Reed Exhibitions conta 38 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business.

Ufficio Stampa:
Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia,
Via Marostica, 1 - 20146 Milano, Italy
Tel +39 02 43517038 - Cell +39 3494539709
Fax +39 02 3314348
flaminia.parrini@reedexpo.it
www.reedexpo.it


07/08/2018 - 10.38.27

fonte: Flaminia Parrini flaminia.parrini@reedexpo.it


ricerca notizie:

fonte:

range temporale:

ordina per:

data, ora discendente

data, ora ascendente


BIE

Interfiere

I vostri hotel per le fiere di Rimini


© 2018 copyright Pianeta Srl - Torino. Tutti i diritti sono riservati. La registrazione, riproduzione, copia, distribuzione o comunicazione pubblica non autorizzate costituiscono violazione del copyright. I trasgressori saranno perseguiti a norma di legge e soggetti al pagamento dei danni.