FairAdvisor

traduzioni e interpretariato per tutte le lingue mondiali, ovunque


English
version
fiere | servizi | Weekly | GMF | PRISMA | notizie | acquista

media kit | contattaci | chi siamo | stampa | link utili | privacy

numero totale utenti registrati: 150775

tipo di accesso: ospite | accedi | registrati

crediti mensili:
crediti giornalieri:

9,5 (nuovi 10 tra 29gg. 23h 46min.)
1,5 (nuovi 2 tra 23h 46min.)


proponici le tue notizie

Amadeus: Turismo e Innovazione | Nel 2017 sono oltre 3,5 miliardi i viaggiatori nel mondo, +100% dal 2000:le 10 invenzioni che hanno cambiato il mondo dei Viaggi

Dai tour dei giovani aristocratici lungo l’Europa ai bauli destinati al trasporto dei vestiti per i viaggi via mare. Dal primo volo commerciale ai veicoli a guida autonoma. Dieci rivoluzioni che partendo dal mondo Travel hanno cambiato il modo in cui oggi pensiamo a metterci in connessione con le persone e con le città

Pianeta Turismi news. Torino, 5 dicembre 2017 – Nel 1697 Richard Lassels con il suo libro “An Italien Voyage” introduce il termine Grand Tour, un lungo viaggio nell'Europa continentale effettuato dai ricchi giovani dell'aristocrazia europea a partire dal XVII secolo e destinato a perfezionare il loro sapere con partenza e arrivo in una medesima città. Questa nuova formula segna l’origine del viaggio turistico di massa così come viene concepito oggi, o quasi.[1]

Solo la metà XIX secolo vede però apparire le prime agenzie di viaggio sul mercato britannico e si deve attendere un altro secolo per vedere le prime compagnie low cost (o LCC, low-cost carriers) e gli anni ‘90 per la nascita dei primi browser web per la navigazione su internet, seguiti di lì a poco dalle prime agenzie di viaggio online che emetteranno i primi biglietti elettronici.

Ancora più breve è il lasso di tempo che porta dal meccanismo del Passenger Name Record (PNR) - ovvero l’identificazione nel database di un sistema di prenotazione computerizzata delle informazioni personali di un passeggero e del suo itinerario nei primi anni ‘90 - alla virtualizzazione degli stessi database, assieme a tutte le operazioni chiave IT, gestite dal 2016 interamente via cloud dall’aeroporto di Copenhagen in partnership con Amadeus.

“Le aziende del mondo travel hanno sempre guidato l’innovazione, grazie ad una visione fortemente customer-centric che ha nel tempo riconosciuto che ogni cliente è diverso e ha diverse esigenze - commenta Francesca Benati, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Amadeus Italia -. I clienti oggi si spostano sempre di più per mezzo delle compagnie aeree per una varietà di motivi, dalle riunioni di lavoro fino alle rimpatriate con gli amici dell’università o a avventure in paesi lontani con la famiglia. Con le tariffe di volo che sono diminuite di quasi il 40% negli ultimi due decenni, la maggior parte dei dirigenti delle compagnie aeree cita la concorrenza come la più grande sfida per la propria azienda. I vettori tradizionali (FSC) si confrontano quotidianamente con le tariffe dei vettori a basso costo (LCC) e le aziende di entrambi i tipi affrontano una successiva serie di scelte su come creare nuove offerte e comunicarle ai clienti. E mentre l'industria si trova di fronte a nuove sfide, la domanda sta aumentando costantemente, dal 2000 il volume dei passeggeri è infatti quasi raddoppiato”.

Cambiano i mezzi e gli strumenti per viaggiare, dunque, ma non l’essenza del viaggio stesso: ovvero metterci in connessione con le persone e con le città, spinti da un innato desiderio di superare i propri confini e venire a contatto con culture differenti. Percorrendo alcune tappe della storia moderna e contemporanea emergono 10 curiose date in cui è evidente come le innovazioni e le tecnologie abbiano rivoluzionato il mondo dei Viaggi sin dalla fine del XIX secolo.

• 1890: Louis Vuitton disegna i primi bauli destinati al trasporto di indumenti e altri effetti personali sulle navi
• 1914: a 11 anni dai fratelli Wright, viene effettuato in Florida il primo volo commerciale. Il sindaco di St. Petersburg paga 400 dollari per un volo di 23 minuti fino a Tampa Bay
• 1970: Bernard Sadow inventa e brevetta il “rolling luggage” (l’antenato del trolley) la prima valigia trasportabile grazie a piccole rotelle
• 1973: prime pubblicazioni delle guide Routard e Lonely Planet, che in oltre 40 anni supereranno complessivamente i 100 milioni di copie vendute nel mondo
• 1977: il designer e illustratore Milton Glaser inventa il famoso logo “I [cuoricino] NY” durante uno spostamento via taxi tra le vie della propria città
• 1987: nasce Amadeus, il primo sistema neutrale di distribuzione globale (GDS) creato da parte di Air France, Iberia, Lufthansa e SAS per collegare in tempo reale i sistemi degli uffici aeroportuali e delle agenzie di viaggio con i provider di servizi e i consumatori
• 1994: nascono i primi codici bidimensionali (o a matrice) BIRI/QR, utilizzati ancora oggi per identificare univocamente i documenti di viaggio
• 2005: Google lancia Google Maps, permettendo di visualizzare online le carte geografiche di buona parte del globo e Apple inizia a sviluppare il primo iPhone (che presenterà al mercato nel 2007)
• 2010: la scrittrice Rachel Botsman per prima definisce la nascente sharing economy come “La re-invenzione di comportamenti tradizionali di mercato – affittare, prestare, scambiare, condividere, barattare, donare – attraverso la tecnologia, che si verificano in modi e su scale non possibili prima dell’era di Internet”
• 2012: sulle strade di Las Vegas un veicolo a guida completamente autonoma completa il suo primo test di 22 km certificato dalla motorizzazione dello stato del Nevada

“In Amadeus stiamo lavorando per continuare questa storia di innovazione, con il nostro investimento in ricerca e sviluppo che cresce ogni anno. Oggi i nostri sistemi sono in grado di processare fino a 1 miliardo di transazioni al giorno, i nostri clienti hanno accesso in tempo reale al 95% dei posti a sedere delle compagnie aeree mondiali, a 690.000 alberghi, a 90 ferrovie e altro ancora - Conclude Francesca Benati -. i>Questo è il risultato del nostro impegno a sviluppare la tecnologia che collega la comunità di viaggi globale e il talento della nostra gente, il vero motore che alimenta la nostra innovazione.”

Worldwide passengers and average airline revenue per passenger


[1] http://www.itinerarimitteleuropei.eu/grandtour.html

Amadeus è leader nella distribuzione e fornitore di tecnologie avanzate per l’industria globale dei viaggi e del turismo. I clienti del gruppo comprendono fornitori di viaggi (compagnie aeree, hotel, ferrovie, traghetti etc.), venditori di viaggi (agenzie di viaggio e siti web) e acquirenti di viaggi (aziende e viaggiatori individuali).
Amadeus con circa 14.000 dipendenti in tutto il mondo, ha sedi a Madrid (headquarter corporate), Nizza (sviluppo) e Erding (Operations – centro elaborazione dati) e opera attraverso 70 organizzazioni commerciali locali.
Il Gruppo adotta un modello di business basato su transazioni. Amadeus è quotato nella Borsa Spagnola con il simbolo “AMS.MC” ed è parte di IBEX 35.
Per ulteriori informazioni su Amadeus: www.amadeus.com/it e www.amadeus.com/blog per news sulla Travel Industry.


Mirandola Comunicazione
Ufficio Stampa Amadeus Corporate
Marco Ferrario - Daniele Gatti
Tel. 0524 574708
marco.ferrario@mirandola.net - 320 7910162
daniele@mirandola.net- 393 8108869

Monica Bignami
Corporate Relations Manager Amadeus Italia
Tel. 02 725471
mbignami@it.amadeus.com


05/12/2017 - 11.21.01

fonte: Marco Ferrario e Daniele Gatti per Amadeus amadeus@mirandola.net


ricerca notizie:

fonte:

range temporale:

ordina per:

data, ora discendente

data, ora ascendente


BIE

Interfiere


© 2017 copyright Pianeta Srl - Torino. Tutti i diritti sono riservati. La registrazione, riproduzione, copia, distribuzione o comunicazione pubblica non autorizzate costituiscono violazione del copyright. I trasgressori saranno perseguiti a norma di legge e soggetti al pagamento dei danni.