FairAdvisor

traduzioni e interpretariato per tutte le lingue mondiali, ovunque


versione
italiana
The Professional Trade Show Resource
trade fairs| suppliers | Weekly | GMF | PRISMA | news | store

media kit | contact us | about us | useful links | privacy

total number of registered users: 153171

type of access: guest | log in | register

monthly credits:
dayly credits:

10
2


propose us your news

Axolight protagonista ad Architect@Work Paris 2019 per raccontare il lato eclettico dell’illuminotecnica. Nella foto, da sinistra: Cut, Bell e Cloudy


PIANETA Costruzioni news. Torino, 10 settembre 2019 – Si terrà a Parigi il 26 e 27 settembre 2019 la prossima tappa di Architect@Work, la prestigiosa rassegna dedicata al design che richiama architetti e addetti del settore in tutta Europa, e che vede la presenza di Axolight, azienda italiana di illuminazione con sede in Italia e negli Stati Uniti, che progetta, ingegnerizza e distribuisce lampade decorative di design d’alta gamma.

Protagonista dello spazio espositivo - stand 88 - sarà Cut, una soluzione illuminante che va oltre le classiche convenzioni stilistiche e porta - con la sua forma singolare - una ventata di novità nel settore dell'illuminotecnica e dell’arredamento. Cut, infatti, è il risultato di un lungo percorso di ricerca tecnica e progettuale finalizzato all'ideazione di una lampada anabbagliante, orientabile in tre posizioni. Stilisticamente unica, la collezione Cut è stata realizzata da Axolight con la collaborazione del lighting designer finlandese Timo Ripatti in differenti versioni: da tavolo, da terra e a sospensione. La particolare struttura, realizzata in alluminio tagliato a laser, è composta da tre cerchi uniti tra loro che connettono, da un lato, la fonte luminosa a LED e, dall'altra, il diffusore in vetro semitrasparente incassato in un supporto metallico circolare. I due elementi si guardano frontalmente in un gioco di ombre e riflessi, dove l'emissione luminosa viene filtrata e parzialmente schermata dal diffusore in vetro. Il risultato? Un’icona di stile in grado di generare un'illuminazione accogliente e diffusa che, pur intensa, non risulta mai abbagliante e fastidiosa.

Innovativa e tecnologica, Cut non sarà l’unica lampada firmata Axolight presente ad Architect@Work Paris. L'azienda, infatti, è stata selezionata per allestire le Vip Lounge, dedicate all'ospitalità e al relax, in una sinfonia di luce, forma e colore. Qui sarà possibile ammirare Bell e Cloudy, soluzioni dalle forme eclettiche e dalle dimensioni generose, caratteristiche che fanno di questi prodotti non solo semplici e funzionali oggetti per illuminare lo spazio, ma vere e proprie opere di design.

Disegnata da Manuel Vivian, Bell è una collezione caratterizzata da una forma “a campana” dove la struttura metallica è rivestita in fettucce di tessuto pongé superliscio ignifugato, proposto in dieci colori e i diametri variano da un minimo di 45 cm fino ad un massimo di 180 cm.

Cloudy, invece, è un vero e proprio sogno ad occhi aperti, ideale per arredare ampie metrature. La cultura luminosa, firmata dal russo Dima Loginoff, domina lo spazio con le sue cinque sfere asimmetriche avvolte in un candido tessuto semitrasparente che vanno a formare, appunto, una nuvola.

Ad Architect@Work Paris, Axolight troverà un pubblico di interessati che saprà apprezzare il design innovativo delle sue lampade, che mai si discosta dalla necessaria funzionalità ed efficienza energetica, qualità vincenti in ogni concept d'arredo.

www.axolight.it
Facebook Twitter Instagram LinkedIn Pinterest

ZED_COMM pr agency
Silvia Boccardi | +39 327 2236481 | silvia@zedcomm.it
Martina Romeo | +39 344 3904272 | martina@zedcomm.it
Corso San Gottardo 19
20136 Milano
+39 02 36550872
www.zedcomm.it


10/09/2019 - 12:39:53

source: Martina Romeo - Ufficio Stampa Axolight martina@zedcomm.it


news search:

source:

temporal range:

sort by:

date, hour, descendent

date, hour, ascending


Interfiere

I vostri hotel per le fiere di Rimini


© 2019 copyright Pianeta Srl - Turin. Any non authorized recording, reproduction, copying, distribution or public communication constitute a breach of copyright. Trespassers will be prosecuted and liable to pay damages.